© Audioclinik S.r.l.


via G.Marconi 13  

38065 Mori (Trento) Italy

cell. +39 349 4243708

tel./Fax +39 0464 71197

Partita IVA IT02487650224

via Benacense 6C

38068 Rovereto (Trento) Italy

cell. +39 349 4243708

  • White Facebook Icon
  • AudioClinik Instagram

via Pinzolo, 25

38079 Tione (Trento) Italy

cell. +39 349 4243708

Privacy  Cookies

Sito realizzato da Omedra

© Audioclinik, Soluzioni per l'Udito S.r.l.

via 26 Aprile 3

37060 Lugagnano (Verona) Italy

tel: +39 3929508272

Partita IVA IT02445490226

Piazza del Popolo, 19

37036 San Martino Buon Albergo (Verona)

cell. +39 ​392 9508272

La scelta uditiva da lieve a grave

Questo tipo di apparecchi rappresenta uno degli ultimi sviluppi dell’industria audioprotesica e si adatta ad ipoacusie da lievi a gravi.

Rispetto ai retroauricolari classici (BTE), gli apparecchi RIC hanno una differenza sostanziale: il ricevitore (o altoparlante) è posizionato all’interno dell’auricolare, e non nel guscio stesso.

Questo permette di ridurre notevolmente le dimensioni complessive dell’apparecchio.

L’apparecchio RIC è formato da tre elementi:
- il guscio, (che alloggia dietro il padiglione auricolare),

- il ricevitore (che si inserisce direttamente nel condotto uditivo)

- ed un sottile cavetto -protetto da un tubicino siliconico trasparente- che collega il guscio al ricevitore.

Esempi di RIC Widex: Passion, FUSION (con ricevitori M o P).

Gli apparecchi acustici RIC sono apparecchi molto discreti e al tempo stesso potenti e completamente automatici.

Ricevitore nel canale (RIC)